NEL GIARDINO DEI SAPORI, PROFUMI E DEGUSTAZIONI
COMUNICATO STAMPA
Rovigo, n. 17 – 11 aprile 2014

showcooking e piante aromatiche

showcooking e piante aromatiche

Al Garden Bovo con chef consulente Fabrizio Rivaroli, evento “Nel giardino dei sapori”, sabato 12 aprile.

Il paradiso delle erbe aromatiche, dall’A di anice alla Z di zafferano. Un giardino profumato di oli essenziali e, in mezzo, l’apparizione di uno chef che serve insalate alla lavanda, vol-au-vent al timo limonato, succo di rabarbaro e tarassaco.
Accade quando la Floricoltura Bovo Mario, storica azienda vivaistica socia Coldiretti di Rovigo, si unisce allo chef Fabrizio Rivaroli, polesano di adozione, noto per la partecipazione a “La prova del cuoco” della Rai.

Appuntamento per tutti, con ingresso libero, domani (sabato 12 aprile), al garden Bovo (via Concilio vaticano II). Dalle 10 alle 12 e trenta e, poi, dalle 18 alle 19.30 lo chef Rivaroli preparerà e servirà degustazioni di piatti preparati con le erbe aromatiche, ortaggi e piccoli frutti rossi, di produzione dell’azienda: dall’aperitivo con canapé all’erba cipollina al pranzo con insalate di fiori e, in serata, il brindisi con prosecco e perle di tacchino al rosmarino.

La famiglia Bovo, florovivaisti da tre generazioni, per tutta la giornata accoglierà i visitatori con un particolare allestimento di mini-vivai con una novantina di piante aromatiche ed officinali e, nella parte scoperta del punto vendita, un “Giardino dei sapori”, percorso di ortaggi e frutti di bosco da visitare ed acquistare.
L’esposizione di aromatiche ed il Giardino resteranno allestiti fino al 27 aprile.

Mario Bovo, il capostipite dell’azienda, quarant’anni di esperienza, ha riunito le forze familiari, del fratello Giovanni, delle rispettive mogli, dei figli, del nipote Matteo, ultima generazione di vivaisti, attorno al progetto di amare e coltivare le piante.
Le erbe aromatiche sono particolarmente apprezzate da Mario che ha contagiato il genero Nikita Pasello. “Le piante più richieste sono le classiche rosmarino, salvia e timo. I giovani chiedono la menta piperita per preparare il Mojito, – spiega Nikita – ma ci sono gli intenditori che sanno apprezzare l’anice, il cumino, il sesamo o la menta marocchina (molto diversa dalla piperita), che è veramente speciale per preparare il tipico tè arabo”. Un consiglio per una pianta aromatica facile da coltivare e indispensabile in cucina? “Sicuramente la menta ed il timo, di cui si possono usare le foglie sia fresche che essiccate – risponde Nikita. – Servono sole ed un terreno che drena bene l’acqua. E tutti possono coltivarle senza problemi”.

dr.ssa Beatrice Tessarin